Come difenderci dal sole?

scottature-sole-rimedi.jpgSi dal sole ,alle volte occorre difendersi. Nei mesi scorsi impazzava sul web la foto di un signore di 69 anni
che per 28 anni ha fatto il camionista esponendo la parte sinistra del volto al sole, mentre la destra rimaneva in ombra .

La persona mostra molti più anni di quelli anagrafici e ha il viso deturpato dalle rughe, ma non solo nella parte del viso che ha subito anni di illuminazione solare diretta.

Nessuno di noi vorrebbe una pelle simile, ecco alcuni consigli e precauzioni da adottare se non vogliamo rischiare.

Mettere una crema di protezione appropiata per il tipo di pelle ,non restare sotto il sole dobo aver mangiato o nelle ore più calde , indossare un cappello e occhiali da sole idonei

e bagnarsi spesso la testa i polsi con acqua fresca,bere molta acqua .

Dopo una giornata di sole inteso passata al mare o tagliando l’erba del propio giardino.

Il principio è che E TANTO IMPORTANTE PROTEGGERSI DAI RAGGI SOLARI QUANTO RIPRISTINARE IL CORRETTO CONTENUTO CON SOSTANZE PROTETTIVE DOPO IL BAGNO DI SOLE.

La prima regola è:idratare la pelle .Questo obbietivo si raggiunge principalmente da “dentro”bevendo molto . Se il nostro corpo è ricco di acqua , questa arriverà anche alla nostra pelle mantenendola idratata,elastica e perfettamente in grado di svolgere la sua funzione protettiva.

ANCHE L’IDRATAZIONE DA “FUORI” E’ FONDAMENTALE.

Con l’aiuto di cosmetici adatti si può aiutare la pelle in termini di idratazione che di contenuto lipidico e, sopratutto ,di antiossidanti.

La luce colpisce la pelle ,in particolare nei primi giorni di esposizione , e genera dei radicali liberi che sono i veri responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Una buona crema doposole deve contenere una buona quantità di antiossidanti che possa bloccare questi radicali liberi. Una delle stonze più interessanti è la vitamina E nella sua forma acetato .

 Cercate quindi nella vostra crema la presenza di “Tocopheryl acetate” e se lo trovate nella prima posizione della composizione INCI è molto meglio, perchè questo significa che la vitamina è presente in grande quantità.

Alcuni emmolienti sono inispensabili per creare un film lipidico che ha lo scopo di trattenere l’acqua dentro la pelle contrastando la sudorazione insensibile cioè l’evaporazione di acqua dall’epidermide.

La cera naturale Joioba svolge molto bene questa funzione . Nella lista INCI si esprime con questo nome “Simmondisia chinensis”. Altri oli e burri ,come il burro di Karitè e l’olio di Argan sono ottimi componenti per il dopo sole.

 ricetta fatta in casa come rimedio doposole

La maschera fai da te.

INGREDIENTI

  • 1 uovo intero (ricco di proteine ripara la pelle)
  • 1 cucchiaio d’olio ( contiene antiossidanti e lipidi protettivi)
  • 1 cucchiaio di miele di acacia ( una vera fonte di zuccheri idratanti)
  • 1 vasetto di yogurt intero (per conferire alla pelle sali,proteine ed emmolienti naturali)

PREPARAZIONE

Mettere tutti i componenti in una ciotola e mescolare bene, applicate sul viso ,collo e decoltè e lasciate agire per mezz’ora. Infine togliete la maschera con una salvietta di carta e sciaquate con acqua fredda.

NB. Conservare in frigorifero per 3 giorni, se la pelle è molto irritata prima di usare un cosmetico o “fatto in casa” consultare un medico.

COPERTINAscottature.JPG

 

Come difenderci dal sole?ultima modifica: 2013-07-16T11:51:00+00:00da x-files51
Reposta per primo quest’articolo