La città proibita

pechino-_-citta-proibita (1).jpgLa Città Proibita

  • La Città Proibita è il palazzo imperiale meglio conservato in Cina 
  • La più grande struttura palazzale antica al mondo.
  • La splendida architettura della Città Proibita rappresenta l’essenza e il culmine dell’architettura cinese tradizionale.
     

Riconoscimenti

  • Nel 1961 la Città Proibita è stata inserita nell’elenco degli importanti monumenti storici, sotto la speciale protezione da parte del Governo centrale cinese 
  • Nel 1987 fu nominata come Patrimonio Culturale Mondiale dall’Unesco. E’ stata riconosciuta come uno dei cinque più importanti palazzi al mondo (gli altri Quattro sono il Palazzo di Versailles in Francia, Buckingham Palace nel Regno Unito, la Casa Bianca negli Stati Uniti e il Cremlino in Russia).

STORIA

La Città Proibita, situata nel cuore vero e proprio di Pechino, ospitò 24 imperatori delle dinastie Ming (1368–1644) e Qing (1644–1911). La costruzione del grande palazzo cominciò durante il quarto anno di reggenza dell’imperatore Yongle della dinastia Ming (1406), e terminò nel 1420. Nei tempi antichi, l’imperatore dichiarò di essere il figlio del Cielo, e quindi la forza suprema del Cielo fu conferita a lui. La residenza degli imperatori sulla Terra fu costruita come riproduzione del Palazzo Viola dove si riteneva che Dio risiedesse in Paradiso. Un luogo così divino era senza dubbio proibito alla gente comune ed è per questo che venne chiamata Città Proibita.

Caratteristiche

La Città Proibita copre un’area di circa 72 ettari con una superficie totale di circa 150.000 metri quadrati. E’ costituito da 90 palazzi e cortili, 980 edifici e 8.704 stanze. Per rappresentare la forza suprema dell’imperatore conferitagli da Dio, e che il luogo in cui viveva era il centro del mondo, tutti gli ingressi, i palazzi e le altre strutture della Città Proibita furono disposti secondo l’asse centrale nord-sud di Pechino.

Per sicurezza la Città Proibita è recintata da 10 metri di alta cinta muraria, che ha una circonferenza di 3.430 metri. Ad ogni angolo della Città Proibita, vi sono magnifiche torri dell’orologio, che in passato erano rigidamente sorvegliate. Attorno alla città c’è un fossato come prima linea di difesa. Vedi mappa della Città Proibita.

Ingressi

Molti viaggiatori entrano nella Città Proibita attraverso Tian’anmen,

la Porta della Purezza Celeste. Oltrepassando la porta, e poi attraversando una vasta piazza con pavimento in mattoni, si raggiunge l’ingresso principale del palazzo, la Porta Meridiana (Wumen in Cinese). La Porta Meridiana era il luogo in cui l’imperatore annunciava il nuovo calendario lunare durante il solstizio d’inverno. Entra attraverso la Porta Meridiana, attraversa il Ponte del Torrente Dorato ed arriverai alla corte esterna.

Vi interessate di architettura cinese? I nostri tour mettono in rilievo il meglio degli antichi ed incantevoli stili e la nuova sensazionale ondata di design cinese. Viaggiate con China Highlights per un tour base di Pechino con la Città Proibita inclusa.

La Corte esterna

La Corte esterna è costituita da tre edifici principali, il Palazzo della Suprema Armonia (Taihedian), il Palazzo dell’Armonia Centrale e il Palazzo della Preservazione dell’Armonia(Baohedian). E’ in questi palazzi dove l’imperatore teneva le grandi cerimonie e conduceva gli affari dello stato. Il primo palazzo che vi attende è il Palazzo della Suprema Armonia, la più importante e più grande struttura della Città Proibita. Il Trono del Drago degli imperatori (Longyi) si trova in questo palazzo. Dietro il Palazzo della Suprema Armonia c’è il Palazzo dell’Armonia Centrale (Zhonghedian), il luogo di riposo dell’imperatore prima di presiedere i grandi eventi che si tenevano nel Palazzo della Suprema Armonia. Gli imperatori provavano qui i loro discorsi e le loro presentazioni prima di partire per il Tempio del Cielo per i riti sacrificali. L’ultimo palazzo è il Palazzo della Preservazione dell’Armonia usato per i banchetti e in seguito per gli esami imperiali.

Ci sono un paio di giardini laterali con interessanti palazzi da esplorare. Si prega di consultare le proprie guide locali nel caso li si voglia visitare. Camminare intorno al palazzo richiederà tempo ulteriore.

Fuori dal Palazzo della Preservazione dell’Armonia, è possibile notare un immenso blocco di marmo inciso con disegni di nuvole e draghi. Proseguendo dritto, vedrete un’altra porta, chiamata la Porta della Purezza Celeste. (Qianqingmen). Questa è l’ingresso principale alla corte interna.

La Corte Interna

La Corte Interna è composta da tre strutture principali sul retro della Città Proibita, vale a dire il Palazzo della Purezza Celeste, il Palazzo della Grande Unione e il Palazzo della Tranquillità terrena. Dietro i tre edifici principali ci sono sei palazzi orientali e sei palazzi occidentali, nei quali l’imperatore era solito condurre gli affari quotidiani, e i quali erano il luogo di abitazione dell’imperatore e delle concubine. Quei palazzi sono stati trasformati in sale espositive, nelle quali è esposto uno spettacolare set di collezioni imperiali.

 

La prima struttura dentro la Corte Interna è il Palazzo della Purezza Celeste, il luogo in cui gli imperatori dormivano. Accanto si trova il Palazzo della Grande Unione , nel quale erano custoditi i sigilli imperiali. Il terzo palazzo è il Palazzo della Tranquillità terrena, la camera nuziale degli imperatori. Uscendo e spingendosi più a nord, si troverà il Giardino Imperiale. Il giardino offre un passaggio estetico dal complesso di palazzi rosso porpora e grigi ad un’atmosfera colorata e lussureggiante. Sul lato sinistro della Corte Interna si trova il Palazzo del Nutrimento dello Spirito (Yangxindian), il più importante edificio dopo il Palazzo dell’Armonia Suprema. A partire dal periodo del terzo imperatore, Yongzhen, tutti gli imperatori Qing, 8 in totale, hanno vissuto qui. I palazzi sul lato orientale e occidentale, le antiche residenze delle concubine, sono state trasformate in sale espositive.

Uscita

L’uscita principale della Città Proibita è la Porta della Divina Potenza, accanto al Giardino Imperiale. Tour giornaliero di Pechino con visita alla Città proibita a partire da $ 88 a persona (sulla base di un minimo di 2-3 persone)

Come raggiungere il posto?

  • 1) Prendete la linea 1 della metropolitan e scendete a Tian An Men Xi oppure a Tian An Men Dong
  • 2) Prendete l’autobus turistico n° 1 o n° 5 e scendete a Qian Men
  • 3) Altri autobus che passano di lì sono: 特1*, 特2, 特4, 特7, 1, 2, 4, 5, 7, 8, 9, 10, 11, 17, 20, 22, 31, 34, 37, 44, 48, 52, 53, 54, 59, 110, 120, 205, 329支, 329, 509, 703, 726, 728, 729, 742, 744, 784, 803, 808, 819, 820, 821, 826支, 826, 848, 859 e 922. *特[tè]= spaciale

La città proibitaultima modifica: 2013-07-15T11:04:00+00:00da x-files51
Reposta per primo quest’articolo